Acquarionline

Acquarionline (http://www.acquariforum.com/forum/index.php)
-   Gasteropodi e Bivalvi (http://www.acquariforum.com/forum/forumdisplay.php?f=77)
-   -   Lumache in vasca: non è un problema! (http://www.acquariforum.com/forum/showthread.php?t=1649)

MisterG 29-06-2005 21: 35

Lumache in vasca: non è un problema!
 
Una delle questioni maggiormente trattare è la presenza delle lumache in acquario. Abbiamo davvero motivo di preoccuparci?

Noi riteniamo utile la presenza di lumache in un acquario! Vediamo perchè:
  • sono animali detrivori che si adattano a quello che trovano, comprese le alghe e resti di animali morti o avanzi di cibo;
  • svolgono l'importante funzione di smuovere il fondo, azione che permette a strati del fondo di rimescolarsi e portano in superficie resti organici e detriti altrimenti destinati alla putrefazione;
  • l' azione di scavo elimina le zone anossiche e favorisce l'areazione delle radici delle piante;
  • favoriscono lo scambio gassoso fra la superficie e gli strati profondi, aiutando l'insediamento di batteri denitratori;
  • alcune lumache sono ottime indicatrici ambientali;
  • molti acquariofili le considerano parte integrante dell'ambiente perchè creano un effetto più naturalistico;
  • alcune lumache sono belle ed attraenti da vedere.

Di contro, dobbiamo fare i conti con alcuni inconvenienti:
  • grande velocità di riproduzione;
  • in grandissime quantità intasano il filtro creando problemi di flusso;
  • peso biologico in vasca;
  • ingerenze nelle riproduzioni dei pesci.

Vogliamo naturalmente precisare che, per i contro, si fa riferimento a quantità davvero eccezionali e raramente farete i conti con una vera e propria invasione.

Come arrivano le lumachine in vasca?

Troppo spesso sentiamo parlare di spontaneità. Naturalmente è un concetto fantasma. Le lumachine arrivano con le piante, specialmente se acquistate scambiando con altri acquariofili.

Se volete dare una ripulita alle piante, può bastare una sciacquata sotto acqua corrente: con le dita toglierete eventuali uova.
Esistono anche molti metodi, come quello che breve l'ammollo delle piante in soluzione di Allume di rocca, oppure c'è chi utilizza una vasca di quarantena.

Il metodo migliore ci sembra il primo. Quanto all'azione in sè, consigliamo di preoccuparci di più delle eventuali malattie che possiamo portare in vasca con le piante, piuttosto che delle lumachine. A meno che non abbiate già una colonia di piccoli Gasteropodi che non volete mescolare ad eventuali nuovi arrivi.

In caso di infestazione

Premettiamo che una vera e propria infestazione è da ritenersi caso raro. Ma, qualora vedeste il numero delle vostre lumachine aumentare a dismisura, la prima cosa da fare è domandarvi dove state sbagliando. Nel 99,9% dei casi la causa è il troppo cibo: una riduzione delle razioni e una bella sifonata al fondo e il problema si autorisolve. La popolazione delle lumachine tende, in condizioni di gestione ottimali, a rimanere costante.

Quando il metodo suddetto non dovesse funzionare, vi offriamo le seguenti alternative:
  • metodo meccanico, ovvero rimuovere manualmente le lumache. Fatelo durante le ore notturne. Oppure c'è la possibilità di usare trappole con esca. Naturalmente, non siamo fan di questo metodo;
  • metodo chimico: consigliamo di utilizzarlo solo come ultima possibilità, poichè l'uso di prodotti chimici ad azione lumachicida può risultare molto pericoloso per pesci e crostacei presenti in vasca e si consiglia lo spostamento di quest'ultimi prima di procedere. Alla fine del trattamento dovrete porvi altri problemi, come il considerevole numero di lumache morte che possono portare problemi di smaltimento da parte del filtro, con conseguente inquinamento dell'acqua, la necessità di abbondanti cambi d'acqua e l'innazalmento del valore dell'Ammoiaca, con conseguente azione sul ciclo dell'Azoto.
  • metodo biologico: prevede l'uso di pesci o invetrebrati molluschivori.
Sconsigliamo e condanniamo questo tipo di metodo poichè siamo convinti che ogni pesce o invertebrato debba essere acquistato soltanto per vivere la vasca e non come soluzione ad un problema e pertanto debba essere inserito in ambienti con valori e allestimenti consoni alle sue necessità.

Questione lievemente diversa è l'inserimento di animali non molluschivori ma che si nutrano delle uova. Si tratta di Caridine e lumachine antagoniste alle vostre (p.e inserimento di Melanoides tubercolata per tenere sotto controllo la popolazione di Planorbarius). Convinti, come già detto, che ogni animale abbia il pieno diritto di vivere soltanto in condizioni ottimali, chiediamo, qualora voleste utilizzare questo metodo, di verificare sempre che il vostro acquario sia idoneo ad ospitare nuovi arrivi.


Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 18: 54.

Powered by vBulletin® Version 3.8.3
Copyright ©2000 - 2014, Jelsoft Enterprises Ltd.