Chelmon Rostratus

Discussione in 'Pesci, invertebrati e coralli: gli ospiti dei nost' iniziata da gaecar81, 2 Febbraio 2009.

  1. gaecar81

    gaecar81 Member

    amo questo pesce che su vari libri dicono ottimo x barriera una neo spirografi mentre su internet lo indicano come non adatto alla barriera qualcuno di voi sa come si comporta per esperienze personali grazie ciao ragazzi.
     
  2. peterpan67

    peterpan67 la passione

    adattissimo al reef, vive sui reef, unica cosa da tenere presente, occhio ai bivalvi tipo tridacne ne vanno ghiotti, per il resto si nutre di capepodi anfipodi e ogni tanto si abitua al secco, ma non ? facile, comunque io ne ho tenuto uno, il flavissimun per esserne precisi, e l'ho perso solamente per un black out, ? anche alla fine facile da mantenere, ah dimenticavo, ci vuole un minimo litraggio di 250lt
     
  3. gi.sartor

    gi.sartor New Member

    MI sto documentando su questo pesce e ho trovato questa risposta di Peter che mi conforta e stimola per l'acquisto.
    Mi rimane il dubbio della convivenza ( per lo meno iniziale) con flavescens ed hepatus
     
  4. gi.sartor

    gi.sartor New Member

    Nessuno ha altre esperienze da condividere?
    Di Peter mi fido ma lui riuscirebbe anche a far vivere un delfino in una vasca da bagno..:)
     
  5. Davide&Simona

    Davide&Simona Moderator

    Io sono andato stamattina in negozio volevo il regalo di Natale :FishGrin::FishGrin: e guardavo appunto questo bellissimo pesce.
    La mia amica del negozio pero' mi ha detto, per questo la ringrazio, guarda Davide ? un pesce ha bisogno di vasche mature perch? difficilmente accetta mangimi, come la maggior parte degli altri pesci. Mi ha precisato, non ? detto che non mangi del secco o congelato pero' te la senti di rischiare ????

    Cos? mi sono tenuto in tasca i 50 euro.......tra un po' di mesi ci ripenso chiss?......

    Ciao
     
  6. paolo61

    paolo61 Moderatore

    In effetti come dieta non ? dei pi? facili!
     
  7. gi.sartor

    gi.sartor New Member

    ...per quanto mi sono documentato ci? che ti ha detto corrisponde al vero.
    la mia vasca ha due anni, per farti un esempio io metto una calza con della lana sul tubo di discesa in sump che cambio settimanalmente, quasi ogni volta trovo all'interno degli anfipodi quindi credo che in vasca abbia da che nutrirsi ( oltre alle aiptasie). Il mio unico dubbio sono il flavescens e l'hepatus che, almeno inizialmente, non dandogli tregua lo stresseranno e non lo faranno mangiare...
     
  8. Jamb

    Jamb Amministratore-Killiator

    in effetti il problema principale ? farlo acclimatare visti gli ospiti gi? presenti.... poi al giorno d'oggi recuperare cibo vivo nel caso non riuscisse ad autoalimentarsi con quello che c'? in vasca non ? pi? un grosso problema

    l'ideale sarebbe trovarlo in negozio dopo che ? li da diverse settimane in modo che sia sicuramente quarantenato ed acclimatato, in forma e ben mangiante (e si sappia cosa mangi!!!) in questo modo i rischi si riducono ancora.... se invece in negozio ? arrivato da meno di 15-20gg i rischi a mio avviso sono notevolmente alti
     
  9. gi.sartor

    gi.sartor New Member

    Alla fine ? arrivato, ieri sera l'ho introdotto in vasca e non ho notato particolari scaramucce, solo il flavescens a luci spente, quando gli ? arrivato a tiro si ? fatto sentire ma nulla di che .... ora dobbiamo solo sperare in un buon acclimatamento
     
  10. gi.sartor

    gi.sartor New Member

    Ragazzi, dopo una settimana il pesciotto sembra ben acclimatato, mangia artemia ma ad oggi non l'ho ancora visto spiluccare le aiptasie ..... secondo voi inizier? mai? oppure non tutti i chelmon mangiano le aiptasie
     
  11. paolo61

    paolo61 Moderatore

    Bellissimo!
    Quanto al mangiarle o meno, l'efficienza varia da individuo a individuo...dagli ancora un p? di tempo.
     

Condividi questa Pagina