CO2 s? o CO2 no?

Discussione in 'Fertilizzazione, illuminazione e CO2' iniziata da ErVito, 20 Settembre 2016.

  1. ErVito

    ErVito Member

    Ciao a tutti,

    un'idea che mi frulla nella testa da un anno ? quella di dare una possibilit? alla CO2 e vedere se da una spinta in pi?, o meno, alle piante.
    L'idea ? nata da quando mi innamorai del Fissidens Fontanus e decisi di inserirlo in vasca provando a "sfidare" il mito che non sarebbe stato rigoglioso senza la CO2.
    Che dire, ha attaccato benissimo ed ? in crescita (seppur sia cresciuto di pochi millimetri in un anno :FishGrin:) malgrado mi sia arrivato in uno stato pietoso (? una lunga storia)...
    Per ora si pu? dire che ? un mezzo successo anche se per veder ricoprire un legnetto si prospettano anni di attesa.
    Da qui l'idea di provare a vedere se la CO2 ? miracolosa quanto (alcuni) dicono.
    Vengo alle domande.
    Come valutare la reale necessit? della CO2 (immagino sian necessari i valori dell'acqua e l'elenco delle piante in vasca)?
    Mi riferisco, in particolar modo, a c4l182 che qualche post fa (qui) ha stimato immediatamente la quantit? disciolta in acqua di CO2, ? possibile sapere se c'? una formula magica o ? tutta esperienza?
    Grazie anticipatamente per la cortese attenzione e per i preziosi consigli.

    Saluti,
    Marco
     
  2. Salvo_72

    Salvo_72 Active Member

    Googla tabella kh/ph ed eccoti svelata la tua formula magica
    Io ho messo dal primo giorno la co2 per avere quasi un piantacquario
     
  3. ErVito

    ErVito Member

    S?, la tabella l'ho trovata anche tra gli articoli segnalati all'inizio della sezione per? pensavo ci fosse qualche formula un po' pi? precisa.
    Anche perch?, a detta della tabella, al variare di soli due decimi di pH, la concentrazione di CO2 varia di 10 o pi? ppm.
    Oltre che un test liquido per il KH ci vuole anche un pHmetro....
     
  4. Salvo_72

    Salvo_72 Active Member

    Il prezzo dei test a gocce del Ph ? quasi simile a un phmetro hobbystico quindi io ti consiglierei quest'ultimo
    Ora ti domando ma ne vale la pena a spendere un po' di soldi per l'impianto di co2 per una solo pianta?
     
  5. ErVito

    ErVito Member

    Eh, allora, diciamo che avrei optato per la soluzione fai-da-te per iniziare, poi si sarebbe valutato un ipotetico investimento.
    Senza contare che, ora come ora, con un'idea approssimata del valore di pH in vasca, potrei anche assumere che ci sia CO2 sufficiente, quindi l'investimento sarebbe bocciato sul nascere.
    Non so neanch'io se vale la pena inserire comunque della CO2 (pur rimanendo sotto i 30-35 ppm) per vedere dei miglioramenti senza far sballare troppo il pH.
    Del resto, il Fissidens ? sopravvissuto e si ? anche ancorato ai legni, la mia speranza era quella di vederlo crescere un pochino pi? velocemente ma non so se abbia realmente bisogno di una maggior quantit? di CO2 (pi? di quella naturalmente presente).
    Per questo ho chiesto consiglio :FishWink: .
    Grazie ancora per i consigli.

    Saluti,
    Marco
     
  6. Salvo_72

    Salvo_72 Active Member

    Non credo che l'acqua di Milano sia frizzante, quindi la quantit? di co2 in vasca non sia ottimale ma se non hai altre necessit? di avere un determinato Ph lascia tutto com'
     
  7. ErVito

    ErVito Member

    No, indubbiamente l'acqua del rubinetto non esce frizzante :FishGrin: .
    Ma facendo riferimento alla tabella presente nell'articolo all'inizio della sezione (questo), con un KH di 8-10 ed un pH intorno al 7 si dovrebbe avere gi? un buon livello di CO2 (certo, la differenza tra 6,8 e 7,2 ? notevole) per? non direi proprio che ? 0.
    Faccio riferimento sempre agli articoli all'inizio della sezione, dove ho letto che ? consigliabile mantenere la CO2 ad una quantit? inferiore a 40 ppm, quindi se in vasca avessi 20 ppm sarei gi? al 50% del massimo consentito.
    Non so, 20 ppm sono irrisori per delle comuni piante d'acquario (faccio per dire: anubias, microsorum, ecc.)?
    Grazie anticipatamente per la cortese attenzione e per i preziosi consigli.

    Saluti,
    Marco
     
  8. labroresin

    labroresin New Member

    Piante poco esigenti come anubias, microsorum crypto.....ecc...non hanno problemi anche senza co2.
    La co2 serve per far crescere pi? rigogliosa, comunque, qualsiasi pianta.
    Ma serve poi anche una luce discreta , rapporto w/l....
    Poi se devi acidificare, perch? hai un ph alto per i pesci che vuoi inserire, allora la.co2 ? la soluzione migliore.....acidifichi e nutri le piante....
    Voglio dire in breve, che la co2 sarebbe bene inserirla sempre...mantiene stabile il ph a quanto lo vuoi e fornisce un elemento fondamentale alla crescita e alla salute delle piante, per? devi ben valutare perch? tanto o poco ha comunque un costo
     
  9. c4l182

    c4l182 Moderator

    Ciao, scusami se ti rispondo solo ora. Gi? chi ? intervenuto prima di me ti ha dato ottimi consigli. Quello che posso aggiungere io ? che sollevi quesiti tanto "tecnici" nel senso che vuoi approfondire di pi? l'argomento potresti leggere i primi 12 articoli di questa pagina di http://www.acquariforum.com/forum/forumdisplay.php?f=94
    Spiegano tante cose, e non perch? l i ho scritti io insieme ad Elisa.
    Soffermati a quando parliamo di co2 e dlla sua interazione con l'o2, se poi non ti ? chiara qualche cosa siamo tutti qui. :)
     
  10. ErVito

    ErVito Member

    Grazie a tutti per le risposte.
    Allora, ho letto sia il topic relativo alla CO2 (questo) sia gli articoli indicati all'inizio della sezione (questo, questo e questo).
    Mi prendo anche l'impegno di leggere i restanti articoli consigliati da c4l182 perch? non si smette mai di imparare :FishWink: .
    Partendo dal presupposto che non vorrei inserire la CO2 (per ovvie ragioni di costo, tempo, ecc.), quello che mi preme capire ? se la quantit? naturalmente disciolta in acqua ? sufficiente per il fabbisogno delle piante che ho in vasca (in particolare per il Fissidens Fontanus).
    Ho stimato che in vasca dovrei avere all'incirca 20 ppm di CO2 ed ho inteso che il limite massimo al quale poter arrivare ? 40 ppm.
    Dalla vostra esperienza, ritenete che una tale quantit? di CO2 sia adeguata per una crescita "normale" del Fissidens Fontanus?
    Sottolineo la particolarit? del Fissidens perch? alcuni sostengono sia un muschio molto esigente e per il quale la CO2 ? quasi indispensabile per vederlo crescere bene, altri invece sostengono bastino addirittura 15 ppm (che, approssimativamente, dovrebbe essere gi? presente nella mia vasca)!
    Spero di aver chiarito il fatto che non vorrei fare il piccolo chimico e giocare con il pH, volevo solo fare una valutazione precisa sulla necessit? o meno della CO2 per la mia vasca.
    Grazie a tutti per i preziosi consigli e per le risposte che saprete darmi.

    Saluti,
    Marco
     
  11. Salvo_72

    Salvo_72 Active Member

    Come scritto da Luca ? un totale di fattori e non solo di co2, la luce, la fertilizzazione, la temperatura e anche altri variabili che influiscono sulla crescita della piante in acquario ma credo che nelle guide gi? avrai letto
     
  12. ErVito

    ErVito Member

    Eh, lo so, ma la mia perplessit? nasce proprio dal fatto che nella stessa vasca ho l'anubias ed il microsorum che crescono tutto sommato bene (non si pu? dire che crescano esageratamente, per? il microsorum, con i suoi tempi, ha rinnovato tutte le foglie e l'anubias si ? ancorata al legno) e, ribadisco, il Fissidens si ? anch'esso agganciato bene ai legni e cresce lentamente (si sa che il Fissidens ? uno tra i muschi a crescita pi? lenta) ma volevo capire se, con un apporto in pi? di CO2, si potesse aumentare la velocit?....
     
  13. Salvo_72

    Salvo_72 Active Member

    Se propio credi che il problema sia la co2 non puoi fare altro che provare, di sicuro male non far?
    Purtroppo per? per avere un afflusso costante di co2 i e Ph stabile con i vari impianti fai daTe te li sconsiglio creano solo grossi sbalzi di Ph che i tuoi pesci non potrebbero sopportare
     
  14. c4l182

    c4l182 Moderator

    QUOTO SALVO AL 100%
    e ti ribadisco, tu sei certo che il fattore limitante nel tuo acquario sia la co2? oppure tiri ad indovinare?
    non potrebbe essere una fertilizzazione non ad hoc ? oppure una illuminazione non adeguata?

    leggiti la legge del minimo di Liebig che spiega come sia il fattore, o l'elemento pi? carente a limitare la crescita, e non l'abbondanza di uno o dell'altro.

    in definitiva co2, fertilizzazione e illuminazione sono i lati di un triangolo equilatero, se aumenti un lato devi aumentare anche gli altri, altrimenti crei uno scompenso. sempre un triangolo equilatero deve rimanere.
     

Condividi questa Pagina